Kourabiedes

Kourabiedes

Condividi questa ricetta
Fai click su “Mi piace” per scaricare la ricetta in PDF ed averla sempre disponibile!
Grazie per aver messo “mi piace”, scarica ora il file

I kourabiedes sono i classici biscotti greci natalizi al burro con le mandorle. Lo zucchero a velo che li ricopre escluso il sapore che dà, è un gioco per tutti i piccoli assaggiatori che lo spalmano sulle loro faccine e fingono di essere dei pupazzi di neve.

Non c’è natale greco senza kourabiedes come non c’è natale italiano senza pandoro.Ovunque ti trovi per fare gli auguri ti offrono questi deliziosi biscottini ed è molto difficile non accettarli.

Parliamo di biscotti abbastanza secchi ma con un aroma veramente unico. Il burro insieme alle mandorle e l’ouzo creano un profumo unico. Provate a farli e vedrete che uno tira l’altro.

Ricetta dei kourabiedes

Dosi Per: 70 pezzi

Preparazione: PT0H00M30

Cottura: PT0H00M180

Difficoltà: Semplice

110

Ingredienti

  • 440 gr burro di bufala
  • 200 gr zucchero a velo
  • 200 gr mandorle tostate e tritate
  • 2 tuorli di uova
  • ½ cucchiaio di bicarbonato
  • succo di ½ limone
  • 1 cucchiaio di ouzo o brandy
  • 550 gr farina biologica di grano tenero 00
  • 500 gr zucchero a velo vanigliato per la guarnitura.

Preparazione

  1. Lavoriamo nella planetaria il burro a temperatura ambiente insieme allo zucchero a velocità alta per 10 minuti. Più a lungo lavoriamo meglio sarà l’impasto.
  2. Abbassiamo la velocità e aggiungiamo piano piano la farina ed il cucchiaino di bicarbonato che abbiamo precedentemente sciolto nel succo di limone.
  3. Uniamo i tuorli, le mandorle e l’ouzo, continuiamo a lavorare a velocità bassa fino ad ottenere un impasto omogeneo. Questo risulta molto unto e forse anche un po’ appiccicoso ma facile da lavorare. Se serve, aggiungete un po di farina.
  4. Formiamo delle palline di 20 gr ognuna e appoggiamole su una teglia ricoperta don carta da forno.
  5. Cuociamo in forno riscaldato a 180 º per 30 minuti controllando che non si scuriscano in superficie.
  6. Una volta raffreddati i kourabiedes, li mettiamo in un recipiente pieno di zucchero a velo e li giriamo per far attaccare più zucchero possibile.
  7. Riportiamoli in un vassoio e creiamo una piramide, aggiungendo ad ogni strato ulteriore zucchero a velo con l’aiuto dei un piccolo setaccio.


Galleria Fotografica

Fai click su “Mi piace” per scaricare la ricetta in PDF ed averla sempre disponibile!
Grazie per aver messo “mi piace”, scarica ora il file
(Visited 3.698 times, 1 visits today)
Condividi questa ricetta
Vota questa ricetta
Kourabiedes
4.65 (93.04%) 23 voti

5 Commenti

  1. Irini

    Grazie mille e Buon Natale anche a te!

  2. Irini

    Hiiiiii!! Che ricordi!! Sei bravissima …. ricordo che noi piccoli li andavamo a rubare quando nonna, appena fatti, li lasciava riposare tutti belli in fila sotto il tovagliolo …. che nostalgia … parliamo di almeno 50 anni fa! L’unica differenza rispetto ai tuoi è la forma. Ricordo che nonna li faceva a forma di “s”.
    Voglio proprio provare a farli, seguendo la tua ricetta.
    Γεια Σου!

    • Irini

      Ciao Cristina,

      Sono molto contenta che attraverso le mie ricette ti riporto ai ricordi della tua infanzia….la forma dipende dalle abitudini e dai gusti….la tua nonna li faceva a forma di esse, altri a forma di mezza luna….La mia invece rotondi come nella foto…..provali e fammi sapere…..mi raccomando….la qualità del burro è fondamentale….
      Grazie del tuo commento,

      A presto,
      Irini

  3. Irini
    Antonietta

    Ciao cara , piacere sono italiana, pugliese, ma non so perché ho un’attrazione per la Grecia più che di andare in qualsiasi altro posto al mondo.Siccome per non deprimermi, motivi economo familiari, amo cucinare e fare, ovviamente senza stravolgere il portafoglio, mi documento e curioso ricette e consigli dal web, non credendo a tutto ciò che si viene detto, poi l’esperienza a qualcosa servirà no? Anche se c’è sempre la curiosità e la voglia di sperimentare. La cucina greca è molto simile alla nostra specialmente del sud con verdure frutta e olio di oliva (sono pugliese:)), spero anzi di andarci presto è come una calamita, una domanda ma il burro di bufala lo trovi dove? Scusa ma magari non ho guardato bene nei super.Grazie e iscritta hai anche ricetta della pasta phillo? In giro cisono ma da una greca mi fido di più

Mi farebbe piacere un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*